Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

Teflon® PTFE

Per la realizzazioni di rivestimenti di Teflon® PTFE si può fare sicuro affidamento su Zocca Officine Meccaniche Srl, azienda leader nel settore che si occupa di rivestimenti antiaderenti mirati al settore e al materiale del substrato. Il PTFE, in particolare, è un polimero che presenta la maggiore stabilità al calore dei tecnopolimeri: il limite massimo per la temperatura di impiego per brevi periodi è di ca. 300°C e per lungo periodo di ca. 260°C si tratta di una superficie liscia al tatto, che viene utilizzata spesso in ambito industriale per il rivestimento di superfici che, oltre ad una buona inerzia chimica, necessitano anche di un coefficiente di attrito molto basso. Il coefficiente di attrito del Teflon® va generalmente da 0,05 a 0,20, a seconda del carico, della velocità di scorrimento e del particolare rivestimento in Teflon® PTFE impiegato.


Le tante proprietà del Teflon® PTFE applicato da Zocca Officine Meccaniche srl, rendono quindi questo materiale molto prezioso e conveniente: tra le peculiarità che lo caratterizzano e che lo rendono, a tutti gli effetti, strategico per il settore industriale, vale la pena di mettere in evidenza la totale inerzia chimica, che fa sì che esso non possa essere aggredito dalla maggior parte dei composti chimici. Un altro vantaggio è che questo materiale non altera e non interagisce con i fluidi con cui entra in contatto, come quelli ultra puri che vengono adoperati nell'industria elettronica. Oltre alle qualità dielettriche, è bene porre l'accento anche sulla sua scorrevolezza superficiale; l'antiaderenza, poi, fa sì che la superficie non risulti incollabile se rivestita con Teflon® PTFE.


Se si pensa che le proprietà dei rivestimenti in Teflon® PTFE si mantengono inalterate nelle condizioni più estreme grazie alla loro stabilità criogenica, dai -260°C gradi sotto zero ai 260 gradi per alcune famiglie, si può ben capire la qualità di questo materiale estremamente sicuro, che non a caso può essere utilizzato e applicato in un ventaglio molto ampio di situazioni e di contesti: nei laboratori chimici, per esempio, oppure nei motori, ma anche nell'industria elettrica come materiale isolante, nel settore alimentare, nella meccanica e, addirittura, in liuteria.